2.08.2007

 

Rassegna Stampa

Ticino Online 7.2.2007:
http://www.tio.ch/aa_pagine_comuni/articolo_interna.asp?idarticolo=308481&idtipo=3

LaRegioneTicino 8.2.2007:

GdP 8.2.2007:

CdT 8.2.2007:

2.04.2007

 

Ticino Pulito - Conferenza stampa e presentazione candidati per le elezioni cantonali 2007

Sorengo 2. febbraio 2007

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Rivista di Lugano, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde, Rivista 3 Valli

Invito alla conferenza stampa e comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

TICINO PULITO (Partito Umanista della Svizzera italiana PUSI, Sindacato dei Consumatori SinC, Sindacato Interprofessionale SiP, gruppo “Ticino Multietnico” , gruppo “Ambiente e Salute”), nella sua riunione del 2.2.2007 presso la sala conferenze del ristorante Cortivallo di Sorengo, ha deciso di proporre come quinto candidato al Consiglio di Stato il sig. Ferriero Bruno Della Chiesa, piccolo imprenditore ed attivo nella Protezione Civile di Lugano Campagna. Gli altri 4 candidati sono: il Dott. Werner Nussbaumer, la dottoressa Laura Armani, il sindacalista Francesco Edera, il sig. Dominic Savio Mannamplackal.

Invitiamo i media ticinesi a partecipare alla conferenza stampa mercoledì 7 febbraio 2007 14:30 nella sala conferenze del ristorante Cortivallo di Sorengo-Lugano, dove presenteremo il programma politico e le liste di Ticino Pulito e dove saranno presenti i candidati.

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.
http://umanisti-svizzera.blogspot.com

2.01.2007

 

Ticino Pulito - Candidati per il Governo alle elezioni cantonali 2007


Sorengo 30. gennaio 2007


Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:

Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Rivista di Lugano, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde


Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato word con foto a colori: http://forumumanista.wikispaces.com/savio


TICINO PULITO (Partito Umanista della Svizzera italiana PUSI, Sindacato dei Consumatori SinC, Sindacato Interprofessionale SiP, gruppo “Ticino Multietnico” , gruppo “Ambiente e Salute”), nella sua riunione del 30.01 2007 presso la sala Conferenze del ristorante Cortivallo di Sorengo, ha deciso di candidare al Consiglio di Stato oltre al Dott. Werner Nussbaumer, la dottoressa Laura Armani e il sindacalista Franco Edera, il sig. Dominic Savio Mannamplackal che rappresenterà il gruppo TICINO MULTIETNICO.

Dominic Savio Mannamplackal è nato il 14.10.1956 in India , emigrato in Ticino nel 1988, di professione elettrotecnico, domiciliato a Breganzona, sposato con 2 figli.


Egli rappresenta nella lista TICINO PULITO le migliaia di nuovi svizzeri che contribuiscono in modo attivo al benessere del nostro paese e che non sono rappresentati in Gran Consiglio, da notare inoltre che egli é pure l'unico candidato di colore per il Consiglio di Stato.


Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.
http://umanisti-svizzera.blogspot.com/

1.19.2007

 

Ticino Pulito, candidati per il Governo, elezioni cantonali 2007

Tesserete 18. gennaio 2007

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato word: http://forumumanista.wikispaces.com/edera



I rappresentanti della coalizione “Ticino Pulito” (Partito Umanista della Svizzera italiana PUSI, Sindacato dei Consumatori SinC, Sindacato Interprofessionale SiP, gruppo “Ticino Multietnico” , gruppo “Ambiente e Salute”) nella loro riunione di mercoledì 17 gennaio 2007 presso la sala conferenze del ristorante Cortivallo a Sorengo hanno deciso di proporre quale terzo candidato per la lista “Ticino Pulito” per il Consiglio di Stato il sindacalista ed attuale presidente del SiP di Bellinzona Franco Edera di Mendrisio il quale rappresenta il sindacalismo di base e non mercenario. Persona attiva da oltre 30 anni nel mondo sindacale e più precisamente alla Posta (ex PTT) Sensibile alle problematiche della gente nel suo tempo libero è soccorritore nel servizio di emergenza della Croce Rossa. Collabora con il Sindacato dei Consumatori nelle vertenze presentate presso le autorità giudiziarie. Attivo politicamente nell’area di sinistra ha offerto la sua esperienza alla lista Ticino Pulito in rappresentanza del SiP.

Ci congratuliamo con il partito dei Verdi per il coraggio che hanno dimostrato non lasciandosi influenzare delle enormi pressioni e minacce da parte del PS, presentando la loro una lista per il governo. Deploriamo che le altre forze all’ opposizione abbiano accettato il compromesso del “voto utile” che di fatto priva il cittadino della scelta di una vera opposizione parlamentare.

Abbiamo inoltre ulteriormente elaborato ed approvato il programma elettorale.

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.
http://umanisti-svizzera.blogspot.com/

1.14.2007

 

Ticino Pulito, Candidati per il Governo, elezioni cantonali 2007

Tesserete 12. dicembre 2007

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato word con foto: http://forumumanista.wikispaces.com/armani

I rappresentanti della coalizione “Ticino Pulito” (Partito Umanista della Svizzera italiana PUSI, Sindacato dei Consumatori SINC, Sindacato Interprofessionale SIP, gruppo “Ticino Multietnico” , gruppo “Ambiente e Salute”) nella loro riunione di martedì 9 gennaio 2007 presso il ristorante Cortivallo a Sorengo hanno deciso di affiancare, nella lista per il Consiglio di Stato, al rappresentante del PUSI dr. med. Werner Nussbaumer la dottoressa Laura Armani nota da noi ed all’ estero per aver deciso con grande coraggio di cambiare sesso subendo così gravissime sanzioni da parte del dipartimento della sanità.
La dott.sa Armani (nella foto) ha dovuto oltrepassare il S. Gottardo per poter esercitare la professione malgrado sia domiciliata in Ticino. Essa è sempre stata apprezzata per il suo impegno verso i malati (in Ticino aveva oltre 4000 pazienti) ed in particolar modo per le sue terapie naturali.
Laura Armani rappresenta per Ticino Pulito d’ una parte tutte le persone discriminate per motivi di sesso e d’altra parte rappresenta l’ impegno politico verso una medicina più naturale e più consona alla salute dell’ uomo e dell’ ambiente.

Chi fosse interessato a Ticino Pulito è invitato a presenziare alla riunione che si terrà il mercoledì 17 gennaio 2007 presso il ristorante Cortivallo a Sorengo/Lugano

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.
http://umanisti-svizzera.blogspot.com/

12.15.2006

 

Errata Corrige -Lista per il Governo e programma elettorale 2007 Ticino Pulito

Tesserete 14. dicembre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Correzione comunicato stampa

copia in formato elettronico: http://umanisti-svizzera.blogspot.com

Nel comunicato appena diramato abbiamo erroneamente incluso tra i firmatari i rappresentanti de “l’aria di domani”. Dobbiamo dunque precisare che la decisione di martedì riguarda la proposta di candidatura del Partito Umanista. L’aria di domani è pure partner del progetto Ticino Pulito, ma non ha ancora preso nessuna decisione in merito.

Se fate in tempo vi chiedo di togliere dalla lista dei presenti l’ aria di domani e di specificare che Werner Nussbaumer è il candidato per Ticino Pulito proposto dal Partito Umanista.

Ci scusiamo per il malinteso e ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.

12.14.2006

 

Lista per il Governo e programma elettorale 2007

Tesserete 14. dicembre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato elettronico: http://umanisti-svizzera.blogspot.com

I rappresentanti della coalizione “Ticino Pulito” (Partito Umanista della Svizzera italiana, l’aria di domani, Sindacato dei Consumatori, Sindacato Interprofessionale, gruppo “Ticino Multietnico” , gruppo “Ambiente e Salute”) nella loro riunione di martedì 12 dicembre 2006 presso il ristorante Cortivallo a Sorengo hanno approfondito il programma che verrà presentato per le elezioni politiche del 2007. Il comitato ha approvato la candidatura per il Consiglio di Stato e per il Gran Consiglio del dr. med. Werner Nussbaumer già granconsigliere per i Verdi-Indipendenti per la lista 2007 di “Ticino Pulito” in rappresentanza del Partito Umanista della Svizzera italiana. Sono inoltre state valutate, e siamo in attesa di conferma, le altre 4 candidature per il CdS che verranno decise nelle prossime riunioni.

Ticino Pulito ha pure deciso di sostenere il progetto di copertura totale dell’ autostrada che attraversa Bissone per rivalutare qualitativamente il paesaggio e la qualità di vita della popolazione del paese. Il progetto dovrebbe essere interamente autofinanziato dalla vendita a privati degli spazi abitativi che verranno creati da questo progetto.

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.

12.01.2006

 

Ticino Pulito - Programma elettorale 2007

Tesserete 1. dicembre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato elettronico: http://umanisti-svizzera.blogspot.com

I rappresentanti della coalizione “Ticino Pulito” (Partito Umanista della Svizzera italiana, l’aria di domani, Sindacato dei Consumatori, Sindacato Interprofessionale, ed il movimento ecologista per la salvaguardia dell’ ambiente, della salute e della sanità) nella loro riunione di giovedì 30 novembre 2006 presso il ristorante Cortivallo a Sorengo hanno deciso di allargare la coalizione al gruppo “Ticino Multietnico” di cui è il coordinatore Dominic Savio Mannamplackal 079 / 504 21 46 in rappresentanza delle numerose culture che si sono integrate con successo nel nostro paese e che contribuiscono al nostro benessere ed al futuro della nazione. Gli interessati sono pregati di contattare il gruppo al numero sopra indicato.

Il programma elettorale è stato ulteriormente discusso, specialmente la parte del movimento ecologista rappresentati da Marco Rudin e Riccardo Schumacher, e sono stati approvati alcuni concetti rivoluzionari di politica ambientale come per esempio una drastica limitazione del numero delle automobili in Ticino compensata da un potenziamento del servizio pubblico finanziato sotto varie forme come per esempio una tassa sul transito attraverso il tunnel del San Gottardo e del San Bernardino (gli unici 2 trafori al mondo esenti da tassa). Abbiamo pure approvato il concetto dell’ obbligo per le nuove costruzioni e per le riattazioni di istallare i pannelli solari e/o altre energie rinnovabili (p.es. geotermica)

Alla prossima riunione di martedì 12 dicembre 2006 alle 20:30 presso la sala riunioni del ristorante Cortivallo a Sorengo si approveranno i primi nomi per la lista del governo e si continuerà a consolidare quella per il parlamento. Chi è interessato alla nostra attività e invitato a presenziare.

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per ulteriori informazioni: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI), 091 943 30 28, 079 489 46 32.

11.24.2006

 

Ticino Pulito - Elezioni cantonali 2007

Tesserete 23 novembre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

copia in formato elettronico: http://umanisti-svizzera.blogspot.com

I rappresentanti della coalizione “Ticino Pulito” (Partito Umanista della Svizzera italiana, l’aria di domani, Sindacato dei Consumatori, Sindacato Interprofessionale, e vari movimenti ecologisti che collaborano in questo momento con diversi progetti per la salvaguardia dell’ ambiente e della salute pubblica) nella loro riunione di giovedì 23 novembre 2006 presso il ristorante Corona a Bellinzona hanno preso atto che la loro proposta di creare una grande coalizione con i Verdi, il PdL e l’ MpS non ha trovato, da parte di questi ultimi, l’ interesse sperato per cui si ha deciso che “Ticino Pulito” si presenterà alle elezioni del 1. aprile 2007 senza questi partiti e deplora il fatto che gli interessi politici abbiano ancora una volta prevalso sugli interessi della popolazione in quanto una grande coalizione di tutte le forze d’opposizione a questo governo ed alla politica portata avanti dai partiti di governo avrebbe potuto avere un grande successo elettorale.
A questo punto “Ticino Pulito” si presenterà con una lista per il CG ed anche con una lista per il CdS.
Sono in corso trattative con diverse personalità ticinesi per cui riteniamo opportuno di non fare ancora nomi.
È stato approvato il programma che verrà presentato in una prossima conferenza stampa.

Chi intende avvicinarsi a “Ticino Pulito” è invitato a contattarci:
Sonia Capra Conconi, Lugano, Segretaria del Partito Umanista della Svizzera Italiana, 076 308 68 18 e
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del PUSI,
091 943 30 28, 079 489 46 32

Ringraziamo per la cortese attenzione.

11.12.2006

 

Ticino Pulito

CH-6950 Tesserete


Elezioni cantonali 2007 e votazioni federali del 26 novembre 2006

Tesserete 12 novembre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, il Messaggiero, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, www.InfoPino.ch, www.ticinoonline.ch, ilDiavolo, gazzetta Verde

copia in formato elettronico: http://umanisti-svizzera.blogspot.com
copia in formato word zippata: http://marcorudin.wikispaces.com/ticino_pulito

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

Si sono riuniti mercoledì 8 novembre 2006 a Bellinzona presso il ristorante Corona i rappresentanti delle diverse aree politiche facenti riferimento al Partito Umanista della Svizzera italiana, al movimento che fa capo al mensile “l’ aria di domani”, al Sindacato dei Consumatori, al Sindacato Interprofessionale, ed ai vari movimenti ecologisti che collaborano in questo momento con diversi progetti per la salvaguardia dell’ ambiente e della salute pubblica.

Le parti presenti stanno elaborando un progetto in vista delle elezioni cantonali 2007 denominato “Ticino Pulito” che tuteli il cittadino dai danni ambientali, dalla giustizia à la carte, e dal disprezzo dei diritti popolari, base della nostra costituzione, a tutt’ oggi traditi dall’ attuale classe politica.

Stiamo analizzando, insieme, la situazione politica del Cantone. Per varie ragioni pensiamo che unendo le forze potremmo conseguire dei risultati elettorali molto significativi. A condizione, però, di allargare l'intesa con altre forze che condividono i nostri obiettivi etici, come i Verdi, il Partito del Lavoro e l'MPS. Riteniamo nostro dovere proporre ancora una volta questa coalizione a tutte le forze per avere una vera opposizione nel paese e combattere una volta per tutte la partitocrazia ed il clientelismo istauratosi a scapito della credibilità delle nostre istituzioni e del buon funzionamento della nostra democrazia.

Per quanto concerne le votazioni federali del 26 novembre 2006 raccomandiamo un Si per il miliardo di coesione perchè riteniamo giusto investire nello sviluppo di paesi che hanno sofferto a condizione che vengano investiti in uno sviluppo sostenibile rispettoso dell’ ambiente e della socialità.

No agli assegni familiari perchè riteniamo che gli assegni debbano essere indicizzati in base al reddito come nel canton Ginevra e non distribuiti ad annaffiatoio.

Ringraziamo per la cortese attenzione.

Per il Partito Umanista della Svizzera italiana: Dr. med. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore, 091 605 33 44

Per l’ aria di domani: Sidney Rotalinti, Bellinzona

Per il Sindacato dei Consumatori: José Domenech, Agno

Per il Sindacato Interprofessionale: Franco Edera, Mendrisio

per i movimenti ecologisti e per la salute e la sanità: Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto del PUSI, 091 943 30 28, 079 489 46 32

----
pubblicato su InfoPino:
http://www.infopino.ch/modules.php?name=News&file=article&sid=578
e 573 e 569 e 556 e 542 e 531 e 511 e 509 e 506

10.30.2006

 

Comunicato stampa: “Servi e padroni”, ci vuole trasparenza assoluta!

Tesserete 30 ottobre 2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, InfoPino.ch, ilDiavolo

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

Il Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI) si congratula con Sergio Savoia ed Aleardo Zaccheo per la pubblicazione di “Servi e padroni” e, non solo concorda con gli autori che “sarebbe opportuno che ognuno dichiarasse apertamente le proprie ‘relazioni’” (LaRegioneTicino ven. 27. ott. 2006), ma si spinge oltre a favore di una trasparenza assoluta:

come abbiamo già avuto modo di comunicare in precedenza (
http://marcorudin.wikispaces.com/conflitto_interessi) ci impegneremo per cambiare l’ attuale sistema politico pretendendo che una persona pubblica (amministrazioni, esecutivi, legislativi, enti pubblici, enti parastatali, enti privati di utilità pubblica, ...) dichiari tutti i suoi interessi politici e privati su un documento depositato ufficialmente e consultabile pubblicamente.
In particolare dichiari sopratutto l' appartenenza a consigli d' amministrazione, fondazioni, direzioni d' azienda, conpartecipazioni, comitati, associazioni, gruppi di lavoro, comitati e gruppi politici e apolitici, logge, congregazioni, massonerie, dichiari gli investimenti in società e la proprietà di terreni ... anche gli interessi della parentela fino al terzo grado (cugino=Vetter, Vetterliwirtschaft in tedesco stà per politica dei favori) a meno che non dichiari di non avere rapporti d' affari con quei parenti. Da dichiarare p. es. anche i finanziamenti ricevuti, i contatti con gruppi di pressione (lobbying), i regali, i favori, le prestazioni da ditte, da associazioni, da partiti e da persone private che hanno interessi particolari.
Da dichiarare anche i datori di lavoro passati e quello attuale.

Le dichiarazioni dovranno avvenire prima delle elezioni ed essere aggiornate costantemente durante le legislature. Se verrà riscontrata una discrepanza rispetto alle dichiarazioni o se, contrariamente a quanto dichiarato, ci sono stati rapporti d'affari, anche indiretti, verrà revocato d' ufficio il mandato.
Il mandato potrà essere sciolto dagli elettori o dagli organi preposti anche se vengono disattesi i principi dichiarati nelle promesse elettorali.

Le riunioni degli esecutivi e delle commissioni dovranno essere tenute possibilmente a porte aperte o alternativamente protocollate e pubblicate dopo un periodo adeguato di riservatezza.
La venefica collegialità deve essere ripensata in modo più trasparente ed al servizio del cittadino.
Anche le dichiarazioni dei testimoni nei processi dovranno essere registrate su nastro e archiviate per controlli futuri sempre a vantaggio della trasparenza.

Augurando al Ticino un veloce ripristino del buon clima politico ringraziamo per l’ attenzione e vi porgiamo cordiali saluti.

Per ulteriori informazioni:
Dr. med. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore, 091 605 33 44
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto, 091 9433028, 079 4894632

Copia in formato elettronico su: http://umanisti-svizzera.blogspot.com (questo blog)
Copia in formato Word: http://marcorudin.wikispaces.com/conflitto_interessi

 

Lettera ai giornali: L'Azienda Cantonale dei Rifiuti ha sgarrato ma è solo la punta dell' iceberg.

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi (con preghiera di pubblicazione):
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, InfoPino.ch, ilDiavolo

Copia in forma elettronica: http://marcorudin.wikispaces.com/28basta

Ho letto la lettera di Alex Pedrazzini dal titolo "L'ACR ha sgarrato, cominciamo bene!" pubblicata sul CdT del 20.10.2006 e su LaRegioneTicino del 21 e ne condivido i contenuti.

Aggiungo che nella vicenda del forno a griglia di Giubiasco ci sono errori ancora più gravi nascosti molto bene sotto la punta dell' iceberg che ci travolgeranno sia economicamente che dal punto di vista sanitario:
(1) Sicuramente l' ACR era a conoscenza dei sistemi di smaltimento di rifiuti in funzione in Germania, Austria ed Italia che costano un terzo dell' investimento iniziale, hanno dei costi di esercizio molto minori, inquinano molto meno, forniscono energia pulita, creano un indotto economico ben maggiore rispetto al futuro forno a griglia di Giubiasco e non violano la Legge federale sulla protezione delle acque (Art 62 cpv 2), la Legge federale sulla protezione dell’ambiente (Art 30, 30d, 31 e 31a), il Rapporto sui provvedimenti di igiene dell’aria adottati da Confederazione e Cantoni del 23 giugno 1999 (411 Misure tecniche) e la Convenzione di Ginevra sull’inquinamento atmosferico attraverso le frontiere a lunga distanza (Art 6, 7a, 7d) e protocolli aggiuntivi.
(2) Da studi recenti si sospetta che l' inquinamento degli inceneritori (sopratutto le nanoparticelle che non possono essere filtrate) causano malattie gravi e contaminazione dei prodotti agricoli nelle vicinanze degli stessi. Altri studi rilevano un aumento delle morti per cancro nei bimbi che abitano nel raggio di 5 km da un inceneritore.

Alla luce di questi fatti sarebbe opportuno congelare volontariamente la licenza di costruzione senza aspettare l' effetto sospensivo e la revoca della licenza dal Tribunale Federale e verificare sia economicamente che dal punto di vista sanitario la nuova proposta presentata recentemente dai Verdi in una conferenza stampa.
Sono sicuro che uno smantellamento a posteriori del forno a griglia verrebbe a costare almeno 4 o 5 volte di più dell' alternativa proposta senza contare le spese di bonifica (vedi Riazzino). Facciamo bene i conti con i soldi pubblici alla luce del giorno e guardando anche sotto la punta dell' iceberg!

Ringrazio per l’ attenzione.
Marco Rudin, Tesserete, coordinatore aggiunto del Partito Umanista della Svizzera italiana, 23 ottobre 2006

9.21.2006

 

Comunicato stampa: Elezioni 2007, votazioni 24 settembre 2006

Tesserete 20.9.2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, InfoPino.ch

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

Il Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI, http://umanisti-svizzera.blogspot.com/) nella sua riunione di giovedì 7 settembre 2006 presso il Ristorante Cortivallo a Sorengo, ha deciso di prendere contatto con il PdL, i Verdi, il Guastafeste, l'aria di domani di Sidney Rotalinti, il Sindacato dei Consumatori ed altri allo scopo di fare una lista unitaria per le elezioni cantonali del 1. aprile 2007 con l' obbiettivo di fare un gruppo in GC e per ricreare un' opposizione effettiva che farà solo bene al Ticino.

Per le votazioni del 24 settembre 2006 il PU raccomanda di accettare l' iniziativa COSA per contrastare il continuo e crescente smantellamento dello stato sociale.
Il PUSI raccomanda di votare 2xNo alla revisione della legge sugli stranieri ed alla modifica della legge sull' Asilo. Il PUSI, essendo stato anche promotore del referendum contro queste 2 lex Blocher, le considera una violazione della Carta Internazionale dei diritti umani, di cui siamo depositari, nonché un ulteriore indebolimento della tradizione umanitaria Svizzera. Ci metteremmo allo stesso livello degli stati che non rispettano i diritti umani e non potremmo più contribuire a combatterne le violazioni. Il PUSI considera inoltre che gli stranieri sono sempre stati una ricchezza per la Svizzera."

Per ulteriori informazioni:
Dr. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore, 091 605 33 44
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto, 091 9433028, 079 4894632

Ringraziamo per l’ attenzione e vi porgiamo cordiali saluti.

6.22.2006

 

Comunicato stampa: Programma elettorale 2007

Tesserete 22.6.2006

Alla gentile attenzione delle redazioni della stampa e dei media ticinesi:
Corriere del Ticino, Giornale del Popolo, laRegioneTicino, Il Caffe', Il Mattino, radiofiumeticino, radio 3iii, TeleTicino, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, l'aria di domani, Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera italiana, Area7, Ticino Management, Tessiner Zeitung, ATS, Il Paese, L'Informatore, Opinione Liberale, InfoPino.ch

Comunicato stampa (con preghiera di pubblicazione)

Programma elettorale 2007

Il Partito Umanista della Svizzera italiana (PUSI, http://umanisti-svizzera.blogspot.com/) nella sua riunione di martedì 20.6.2006 a Bellinzona ha discusso il programma generale per le elezioni cantonali del 1. aprile 2007 che verrà presentato al pubblico alla prima assemblea ordinaria al sabato 9 settembre 2006 alle 16:00 al Palazzo dei Congressi di Lugano. Si è in particolare soffermato sulla crisi economica e la precarietà dei posti di lavoro e sulla politica sanitaria.
Il PUSI ritiene non più sostenibile i costi della medicina riparatrice (abbiamo appena superato il tetto di 20 miliardi a livello federale) e ritiene che è arrivata l' ora di cambiare rotta e di puntare molto di più sulla medicina preventiva e naturale che permetterebbe alla popolazione di vivere meglio e spendere meno per la salute.
Inoltre si deplora la decisione del Gran Consiglio di martedì 20 di non sottoporre il punto centrale dell' iniziativa "28 inceneritori bastano" al voto popolare. Il PUSI rinnova la decisione di dare supporto alla causa sia per l' iniziativa bis, sia per un eventuale ricorso al TF o per altre azioni politiche.

Per ulteriori informazioni:
Dr. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore,
091 605 33 44
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto,
091 9433028, 079 4894632

Ringraziamo per l’ attenzione e vi porgiamo cordiali saluti.

5.18.2006

 

Comunicato stampa: Votazione 21 maggio 2006: no all armonizzazione della scuola

Il comitato del Partito Umanista della Svizzera italiana (http://umanisti-svizzera.blogspot.com/) , riunitosi a Sorengo il 17.5.2006 dopo l’ assemblea costitutiva, ha espresso le seguenti raccomandazioni di voto per il 21 maggio 2006: un chiaro “no” all’ armonizzazione della scuola perche’ contraria ai principi umanisti sia per la difesa delle minoranze, sia per lo smantellamento progressivo dello stato federale, sia perchè permetterebbe l’ ingerenza del potere economico nel curriculum di formazione e nella ricerca di base (oltre che nella ricerca applicata) e sia perche’, in tempo di tagli per la scuola pubblica, si vuole ora finanziare le scuole private (ancora a vantaggio dell’ economia ed a svantaggio della formazione di cittadini indipendenti e critici) .
Il referendum sull’ oro ha vantaggi e svantaggi sia per il “si” che per il “no”. Il problema vero non è di domandarsi se è meglio colmare il debito per poter investire meglio dopo o investire subito e lasciare il debito. Con questa disquisizione si rischia di distogliere l’ attenzione dalla necessaria discussione di sostenibilità, umanita e priorità dei singoli investimenti.

Per ulteriori informazioni:
Dr. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore, 091 605 33 44
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto, 091 9433028, 079 4894632

Ringraziamo per l’ attenzione e vi porgiamo cordiali saluti.

3.11.2006

 

Comunicato stampa: Referendum contro Metanord

La sezione ticinese del Partito Umanista ha deciso di collaborare e sostenere il Movimento Anti Inceneritori (MAI) di Sidney Rotalinti nel lancio del Referendum "NO AL GAS METANO NEL SOPRACENERI, RISPARMIAMO 35 MILIONI". Il PU é contrario alla decisione del Gran Consiglio perché condivide le argomentazioni dei relatori di minoranza: scegliere il metano come fonte d'energia non riduce la dipendenza dal mercato petrolifero; ha costi suscettibili dei cambiamenti delle quotazioni dei barili e strettamente legati alla mutevole situatione del mercato internazionale; non é un energia rinnovabile e non rispetta i criteri di diversificazione auspicati a livello federale; é in contraddizione con la politica di riduzione dei costi per l'economia del Cantone; sottrae fondi al sostegno al sostegno sociale, che riteniamo prioritario; non corrisponde ai criteri di una politica energetica ecologica e a favore della tutela della salute del cittadino. I promotori del referendum intendo ottenere dal Governo la revoca della decisione e una attenta riflessione su esempi provenienti da altri cantoni che, come Basilea, scelgono l'eolico, rinunciano al nucleare e possono offrire ai loro cittadini energia rispettosa dell'ambiente a costi perfino inferiori.

Informazioni, argomentazioni e materiale: http://forumumanista.wikispaces.com/Approfondimenti+Referendum+Metanord

2.17.2006

 

Votazione del 12 marzo 2006

Comunicato stampa

Il comitato del Partito Umanista della Svizzera italiana, riunitosi a Bellinzona il 16.2.2006, ha espresso le seguenti raccomandazioni di voto per il 12 marzo: un chiaro “no” ai tagli all' educazione, alla sanità e al sociale. Lo stato dovrebbe, per definizione, soddisfare i bisogni dei più deboli (malati, giovani, anziani, disoccupati) applicando tagli maggiori in ambiti diversi (Metanord, 28 inceneritori, strade e bretelle, appalti per forniture per l' esercito, ...) meno prioritari rispetto alla qualità di vita che lo stesso stato deve garantire alla popolazione; un altrettanto chiaro “sì” alla legge per il divieto al fumo negli esercizi pubblici, espressione di un doveroso rispetto della persona e della sua salute (fumatore o meno che sia) e necessario anche quale segnale fortemente educativo per i giovani, destinatari privilegiati delle intense sollecitazioni delle campagne pubblicitarie dei produttori di tabacco.

Nel contempo, il Partito Umanista della Svizzera italiana si rallegra con il parlamento Europeo per lo stralcio della direttiva Volkenstein su pressione dei sindacati europei, in quanto questa avrebbe pregiudicato gli interessi dei lavoratori e dei consumatori. Parimenti il comitato esprime indignazione per quanto sta venendo alla luce riguardo i crimini commessi dal governo statunitense nei confronti dei prigionieri iracheni, in totale disprezzo dei diritti dell'uomo e delle convenzioni della Croce Rossa, e auspica un intervento diplomatico federale che fughi ogni sospetto di complicità evitando così altre condanne morali come quella che fu imposta riguardo i crimini nazisti.


2.01.2006

 

Costituito in Ticino il Comitato referendario contro la Legge sull’asilo e la nuova Legge degli stranieri

L'asilo è un diritto umano. E deve assolutamente restarlo

Lugano, 27 gennaio 2006.

Lunedì 23 gennaio 2006 si è costituto in Ticino il comitato referendario contro la Legge sull’asilo e contro la nuova Legge sugli stranieri. Numerose organizzazioni, associazioni e partiti hanno già dato la loro adesione al neocostituito comitato e si impegneranno nella raccolta delle firme per il referendum. Ambizioso ma raggiungibile l’obiettivo della campagna: raccogliere solo nella Svizzera italiana almeno 5'000 firme entro il 6 aprile.

La campagna in Ticino sarà coordinata dall’Organizzazione Svizzera Aiuto ai Rifugiati (OSAR), da Amnesty International e dal Forum per l’Integrazione delle Migranti e dei Migranti (FIMM), organizzazioni sensibili alle problematiche degli stranieri e alla salvaguardia dei diritti umani. Tali associazioni sono anche tra i promotori dei referendum a livello nazionale, lanciato ufficialmente il 21 dicembre scorso a Zurigo dopo che il 16 dicembre 2005 le Camere Federali, approvando la Legge sugli stranieri e introducendo sostanziali modifiche alla Legge sull’asilo, hanno ulteriormente inasprito la legislazione federale sugli stranieri, residenti e richiedenti asilo. (continua)

Argomentario  (pdf)
Stampa il formulario per la raccolta delle firme
Lista delle adesioni al Comitato Referendario ticinese (stato al 30/01/06)
Forum sul tema

1.13.2006

 

Comunicato stampa

Il comitato del Partito Umanista della Svizzera italiana, riunitosi a Locarno il 12.1.2006, ha espresso ammirazione per il coraggio dimostrato dal Sindaco di Bellinzona B. Martignoni nel denunciare uno dei gravi episodi che stanno avvelenando la vita politica ticinese e intaccano la credibilità delle istituzioni e dei partiti ticinesi. Inoltre, in merito al "fisco-gate", il comitato ritiene poco opportuna la scelta del Consiglio di Stato di incaricare dell'indagine tre ex-giudici a loro tempo nominati dagli stessi partiti e pertanto impossibilitati a giungere ad un giudizio realmente al di sopra delle parti.

12.23.2005

 

Referendum contro la LEX Blocher

Comunicato Stampa:


La Svizzera è un paese storicamente aperto, attraversato dalle vie di comunicazione e dalle genti e che vanta la propria accoglienza. L’inasprimento delle normative di accoglienza votato a Berna dal Consiglio Nazionale il 16 dicembre scorso, vede da subito il Partito Umanista della Svizzera italiana (http://umanisti-svizzera.blogspot.com/ ) impegnarsi nell’organizzazione di un comitato referendario a sostegno dell’iniziativa annunciata da Verdi e Socialisti con qualsiasi entità politica locale che rilevi gli aspetti incostituzionali del documento approvato dal Nazionale.

12.11.2005

 

Manifesto Umanisti

Qui potrete consultare il Manifesto del Movimento Internazionale Umanista.

http://www.humanisten.ch/hi/front/about.php?lang=en

Qui, invece, avete accesso all'equivalente del Partito Umanista svizzero.

http://www.humanisten.ch/partei/index.php?id=2

Appena ne avremo una versione in italiano, ve la segnaleremo.

La redazione

 

Il bollettino del Partito Umanista ticinese

Benvenuti in questo blog.

Qui pubblicheremo le notizie brevi riguardo le nostre iniziative.

Potrete aggiungere i vostri commenti e discutere apertamente con noi.

Ci riserviamo comunque la facoltà di eliminare i messaggi offensivi o espressi con linguaggi irrispettosi (nella forma o nei contenuti) della sensibilità di tutti.

Comunque è nostra intenzione evitare il più possibile di "filtrare" le discussioni che desideriamo siano realmente aperte a tutti, indiscriminatamente.

La redazione

This page is powered by Blogger. Isn't yours?