5.18.2006

 

Comunicato stampa: Votazione 21 maggio 2006: no all armonizzazione della scuola

Il comitato del Partito Umanista della Svizzera italiana (http://umanisti-svizzera.blogspot.com/) , riunitosi a Sorengo il 17.5.2006 dopo l’ assemblea costitutiva, ha espresso le seguenti raccomandazioni di voto per il 21 maggio 2006: un chiaro “no” all’ armonizzazione della scuola perche’ contraria ai principi umanisti sia per la difesa delle minoranze, sia per lo smantellamento progressivo dello stato federale, sia perchè permetterebbe l’ ingerenza del potere economico nel curriculum di formazione e nella ricerca di base (oltre che nella ricerca applicata) e sia perche’, in tempo di tagli per la scuola pubblica, si vuole ora finanziare le scuole private (ancora a vantaggio dell’ economia ed a svantaggio della formazione di cittadini indipendenti e critici) .
Il referendum sull’ oro ha vantaggi e svantaggi sia per il “si” che per il “no”. Il problema vero non è di domandarsi se è meglio colmare il debito per poter investire meglio dopo o investire subito e lasciare il debito. Con questa disquisizione si rischia di distogliere l’ attenzione dalla necessaria discussione di sostenibilità, umanita e priorità dei singoli investimenti.

Per ulteriori informazioni:
Dr. Werner Nussbaumer, Gravesano, Coordinatore, 091 605 33 44
Marco Rudin, ing. ETH, Tesserete, Coordinatore aggiunto, 091 9433028, 079 4894632

Ringraziamo per l’ attenzione e vi porgiamo cordiali saluti.

Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?